giovedì 9 agosto 2012

Anonimo per prova
Quattro poesie



Quando le case

Quando le case non furono che un nome
composto da due sillabe
e nessun altro significato…

Quando il desiderio di essere e due
e tre, mica centomila, strenuo si arrampicava
sui muri di stanze vuote….

Quando le giustificazioni soddisfacenti
erano quelle del ragno che tesse solo
perché così per lui è giusto…..

Quando atterriti riconoscemmo
che ogni passo del respiro non era che respiro
già più lento, come di fior del vento, colti….